@_emilife: “Le mie parodie nascono a caso e per gioco”

0
1189

Vi presento @_emilife!

Ho il piacere di ospitare sul mio blog un vero e proprio fenomeno di Instagram: Emanuele Ferrari, in arte @_emilife. Pur avendo all’attivo più di 1,4 milioni di followers, Emanuele non pensa al successo e conduce la vita di un ragazzo comune: si è laureato da poco in Economia, adora il cibo e ha un meraviglioso rapporto con la sua bisnonna. Le sue parodie, che ogni giorno fanno il giro del mondo, hanno persino fatto breccia tra i quasi 16 milioni di followers di Chiara Ferragni, che Emanuele definisce la sua musa ispiratrice, ma soprattutto tra i 41 milioni di followers della modella e attrice Cara Delevigne, che ha giocato un ruolo fondamentale per il suo successo…

Di recente sul tuo profilo personale Instagram hai pubblicato una tua vecchia foto, era l’estate del 2011 e davi proprio l’impressione di fare le prove generali per @_emilife, il personaggio che ti sta rendendo famoso. Ma da bambino eri già così creativo?

Sì, abbastanza. Ricordo che mio padre mi scaricò Photoshop e sin da subito iniziai a ‘sistemare’ le foto. Mi piaceva molto racchiudere tanti Emanuele ‘catturati’ in diverse situazioni, in una sola fotografia…

La libertà comincia dall’ironia. Come mai hai scelto questa frase per presentare il tuo profilo Instagram?

Ho deciso di inserire uno slogan nella biografia del mio profilo Instagram perché mi sono reso conto che le persone che si imbattevano nelle mie foto non coglievano immediatamente l’ironia. Così, cercando su Internet, ho trovato questa frase: “La libertà comincia dall’ironia”, che mi è piaciuta tantissimo, mi è sempre appartenuta e anche oggi fa parte di me

In che modo Cara Delevigne, famosissima top model e attrice, ha giocato un ruolo fondamentale per il tuo successo?

Cara Delevigne ha giocato un ruolo fondamentale per il mio successo, se si può chiamare così. Lo scorso anno ha visto la parodia che ho fatto di un suo abito e ha deciso di pubblicarla sul suo profilo Instagram. Essendo seguita da più di 40 milioni di persone, come puoi immaginare, mi ha dato tantissima visibilità…

Come nascono le tue parodie?

Nascono a caso e per gioco. Ho sempre seguito la moda e l’assurdità di tanti abiti mi ha spinto a modificarli nella mia testa con degli oggetti che avevo in casa. Poi mi sono detto: perché non farlo realmente? E così è nata l’idea di @_emilife

Cosa si prova a sapere che milioni di persone guardano i tuoi post?

In realtà per me è difficile immaginare di quantificare il numero di persone che visualizzano i miei post. Nel mio piccolo posso solo leggere un numerino che vedo aumentare sempre di più. Mi rendo conto che tutto questo è reale solo quando per strada le persone che mi riconoscono sono veramente tante

La musa ispiratrice di @_emilife è sicuramente Chiara Ferragni, mentre quella di Emanuele Ferrari pare essere la sua bisnonna. Parlami di lei…

È una persona fondamentale nella mia vita. Si è creato un fortissimo legame fra noi due, che già esisteva prima che mi creassi questo mondo su Instagram, però si è amplificato: condividendola tanto vado molto spesso a trovarla anche per questo ci siamo legati ancora di più. Ora il nostro rapporto è davvero fantastico, per me è una super nonna, anche se ha 97 anni e spesso devo gridare per farle capire quello che dico. Mi sta dando tanto e mi racconta tantissimo del passato… e niente, è la mia bisnonna!

La tua bisnonna somiglia così tanto alla regina Elisabetta che sei stato costretto a furor di popolo a omaggiarla con una parodia…

Sì! Un sacco di gente continuava a mandarmi fotografie della regina Elisabetta, della mia bisnonna e tantissimi fotomontaggi molto divertenti su loro due, che alla fine mi sono deciso a pubblicare una parodia in onore della mia #bis!

Invece cosa mi racconti su Chiara Ferragni?

Ho sempre avuto tanta stima nei confronti di Chiara: con i social è partita da zero, ed è riuscita a costruirsi un impero solo con le sue sole forze. Ammetto che è stata, ed è tuttora, la musa ispiratrice per le mie parodie, anche perché è una preda facile visto che spesso si veste in modo eccentrico. A furia di taggarla tante tante volte, non ostante la mole delle sue notifiche, sono riuscito a farmi notare…

A quando una parodia dedicata ai Ferragnez?

Una parodia sui Ferragnez? Ci devo pensare, anche perché devo trovare le persone giuste da inserire, magari arriverà… 😉

Ci sono state delle celebrities che non hanno apprezzato le tue parodie? Se sì, come hanno reagito?

La più eclatante è stata Nicki Minaj che mi ha bloccato sul suo profilo, infatti non posso più vedere le sue foto. Non so se sia stata lei o qualcuno del suo team, però sì, Nicki Minaj mi ha bloccato! 😉

Sei una web star di successo e ti sei laureato da poco in Economia. Cosa ci dobbiamo aspettare da te per il futuro?

Ho iniziato da poco i due anni di specialistica in marketing. Ho scelto di continuare l’Università perché nonostante il lavoro che svolgo sui social ritengo che lo studio sia molto importante. Appena iniziati gli studi, quando ancora non ero popolare su Instagram, il mio obiettivo principale era lavorare coi i social network a livello di marketing per delle grandissime aziende. Poi Instagram mi ha un po’ stravolto la vita, regalandomi comunque delle bellissime esperienze e facendomi anche maturare come persona. Diciamo che il mio obiettivo principale si è un po’ oscurato, però c’è e sto continuando a studiare per quello, anche perché non posso basare la mia vita su Instagram, ora c’è e ci sto lavorando, ma non so per quanto durerà, anche perché non mi vedo tra 10 anni a fare le stesse cose che faccio ora

Se ti dicessi ‘pensa a una cosa’ qual è la prima che ti viene in mente?

Spesso è del cibo, ora come ora mi vengono in mente le olive all’ascolana, non so perché, ma è così! 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.